FIRENZE

Dal comune di Firenze l’App che aiuta a risparmiare benzina e riduce le emissioni di CO2

Firenze continua nflorence bike festival-2el percorso di attuazione di servizi a favore della mobilità sostenibile. Dopo aver sviluppato una serie di incentivi a favore dell’acquisto delle autovetture elettriche, l’amministrazione fiorentina, coadiuvata da un gruppo di giovani start-upper, mette a disposizione di cittadini, turisti e amanti della mobilità dolce, un’applicazione gratuita dal nome Bike Firenze.
Firenze è stata tra i primi comuni italiani ad avere la lungimiranza nell’apportare fiducia alla condivisione dei dati pubblici a uso dei cittadini e Bike Firenze è un’applicazione basata proprio sugli open data ufficiali della città.
Approvata negli itinerari FIAB, l’applicazione si presenta con un vademecum perfetto per ogni tipo di ciclista attento alla mobilità sostenibile; infatti, a tutti coloro che vorranno farne un buon uso, permette di consultare la mappa delle piste ciclabili della città, di trovare e salvare gli itinerari raccomandati, segnalare i punti per le ricariche elettriche e ottenere tutte le informazioni eco e wellness collegate al percorso scelto.
Per maggiori informazioni e download, www.app.comune.fi.it

 

Il comune di Firenze raccoglie i risultati del progetto SERPENTE

serpenteIl Comune di Firenze ha rivestito il ruolo di capofila per il progetto europeo dal nome SERPENTE (Surpassing Energy targets through Efficient Public Buildings) per affrontare il tema dell’efficienza energetica degli edifici pubblici.

Con l’avvio dei lavori nel 2012, il progetto è stato l’occasione per uno scambio di attività nel campo dell’efficienza energetica negli edifici pubblici che ha consentito a 10 partner europei di valutare lo stato dei consumi a livello comunale.
Il progetto si è sviluppato per 36 mesi e ha portato al monitoraggio energetico degli edifici comunali, al miglioramento dell’efficienza degli impianti di riscaldamento e raffreddamento tramite coibentazione, riqualificazione dell’illuminazione pubblica e razionalizzazione dei comportamenti umani. La spesa energetica si è così ridotta del 50%. Si prevede di incrementare le attività delle Agenzie Locali per l’Energia ed il Clima affinché i fondi europei vengano collocati in maniera migliore. Impegnarsi nel taglio della spesa energetica a livello delle strutture pubbliche porta non solo vantaggi economici ma anche consistenti benefici ambientali
Per maggiori informazioni, visitate www.serpente-project.eu