Climate Star 2012 – La premiazione

news_30.04.2012Climate Star 2012
Premiati 20 enti locali e territoriali, in Italia il Comune di Bolzano e la Provincia di Roma

Il 26 aprile nel Castello “Hof” in Bassa Austria con una solenne cerimonia sono stati premiati 20 enti locali e territoriali di nove paesi europei con il Climate Star 2012 per il loro impegno nella protezione del clima. Le autorità premiate si impegnano per obiettivi ambiziosi nella protezione del clima, nella riduzione delle emissioni di CO2 e nelle energie rinnovabili. Elaborano visioni per un futuro di mobilità sostenibile e di energia intelligente e sono forti nella loro implementazione.

Sotto il motto “Il clima unisce” Alleanza per il Clima ha invitato per la quinta volta i Comuni europei a candidarsi per un Climate Star. Il premio internazionale dimostra che la protezione del clima non conosce frontiere. Anzi. Uno dei fattori di successo nella protezione del clima è la collaborazione – le Province con i Comuni, i Comuni con i cittadini e questi ultimi tra loro stessi.

Sono stati premiati nella categoria dei Comuni che superano i 100.000 abitanti Bolzano, Dresda e Zurigo. Nella categoria tra 10.000 e 100.000 abitanti i comuni di Schwaz (Austria), Neumarkt (Germania), Lucerna (Svizzera), Sanem (Lussemburgo) e Veszprém (Ungheria) hanno ricevuto il Climate Star. Dei Comuni con meno di 10.000 abitanti hanno preso il premio Čierny Balog (Repubblica Slovaca)), Gallneukirchen (Austria), Großschönau (Austria), Hostětín (Repubblica Ceca), Kötschach-Mauthen (Austria), Mórahalom (Ungheria), Seeham (Austria) und Wieselburg (Austria). Degli enti sovracomunali hanno ricevuto il Climate Star la Provincia di Roma, l’Agenzia energetica di Osona (Spagna) e la regione austrica modello “Buckelige Welt”.

Il Climate Star di Bolzano, che è stato consegnato al vice sindaco Klaus Landinser, premia la visione di arrivare entro i prossimi 20 anni ad essere CO2 neutro e l’ampio spettro di attività della città sudtirolese per raggiungere questo ambizioso obiettivo. Tra queste per primi i quartieri ecologici KlimaHaus Casanova e via Drusus, poi le eccellenze per la mobilità sostenibile – che l’hanno resa la città più ciclabile in territorio italiano – e non per ultimo Bolzano continua ad essere leader nel termosolare con oltre cinque mila mq di superficie.

Per la Provincia di Roma l’assessore all’ambiente Michele Civita e il direttore Claudio Vesselli hanno preso in consegna il Climate Star. L’ente sostiene attualmente, sulla base del proprio SEAP, 31 dei 121 Comuni del suo territorio – e il numero è tuttora in crescita – che hanno aderito al Patto dei Sindaci. Nell’insieme delle sue attività (coinvolgimento degli stakeholder e supporto dei Comuni attivi del territorio) la Provincia di Roma offre un esempio eccellente di governance innovativa.
Per sostenere i Comuni a rispondere agli impegni presi la Provincia di Roma ha creato la “Community Covenant of Mayors della Provincia di Roma”. All’interno di essa gli attuali 31 Comuni elaborano insieme i loro bilanci di CO2 e i rispettivi Piani di Azione Energia Sostenibile, si scambiano regolarmente informazioni con incontri centrali e decentrati, si informano sui modelli di finanziamento e discutono questioni di implementazione. Il processo d’implementazione dei piani d’azione pone la lotta contro i cambiamenti climatici in una prospettiva di sviluppo sostenibile territoriale. Questo processo di governance viene sostenuto da un sito internet dedicato ad esso con informazioni aggiornate su finanziamenti, iniziative nazionali e internazionali ed esempi di best practice.

Posted in Senza categoriaTagged , ,  |  Leave a comment

Leave a reply